login newsletter
Menu Primario
Menu Secondario

Lo stato che vogliamo

Vogliamo un sistema istituzionale nel quale la “sovranità” sia davvero del popolo, senza tramiti e con un’unica assemblea elettiva. Una NUOVA DEMOCRAZIA.

Vogliamo un capo dello stato con ampi poteri eletto direttamente dal popolo che possa rimanere in carica senza vincoli fino a quando farà bene il suo mestiere, ovvero: soddisfare le esigenze dei cittadini nell’ambito di poche specifiche competenze delle quali lo stato si assume la gestione e l’impegno a svolgerle con il massimo dell’eccellenza e della correttezza:

  • scuola
  • sanità
  • infrastrutture trasporti
  • difesa e sicurezza
  • ambiente ed energia
  • turismo e beni culturali
  • economia
  • giustizia

Vogliamo che tutte le scelte private e individuali dei cittadini non possano essere materia di competenza dello stato.

Vogliamo che lo stato sia uno e nazionale, con medesimi standard di efficienza su tutto il territorio da nord a sud.

Vogliamo che ciascuno faccia la propria parte, una piccola parte, ma che la facciano tutti.

Vogliamo salvaguardare i malati e gli invalidi veri con un’assistenza dignitosa ed efficace. A tutti gli altri offrire opportunità di lavoro grazie ad una minore pressione fiscale per le imprese e un minor costo del lavoro.

Vogliamo una pensione dignitosa e uguale per tutti.

Vogliamo un sistema efficiente di front line dello stato in ogni quartiere in cui il cittadino possa trovare risposte adeguate, accoglienza, comprensione e soluzione di tutte le problematiche inerenti il suo rapporto con la pubblica amministrazione. Uffici che parlino una sola lingua e che non si rimpallino la responsabilità e la competenza l’uno con l’altro. Risposte veloci ed adeguate.

Vogliamo una scuola che fin dall’asilo nido e fino al secondo grado superiore sia gratuita ed eccellente. Che sappia valorizzare i talenti dei giovani, che ne sappia scoprire e valorizzare le predisposizioni naturali.

Per poter realizzare tutto questo:
vogliamo una nuova costituzione di cui ciascuno sia fiero e orgoglioso, che non racconti bugie e in cui ciascuno si possa riconoscere davvero.