login newsletter
Menu Primario
Menu Secondario

Candidato sindaco Brescia Alberto Prandini

PROGRAMMA PIN PER BRESCIA

Stimolare la crescita di consapevolezza dei cittadini. Sperimentare forme di democrazia diretta, inventarne di nuove. Far nascere nei cittadini il piacere della partecipazione alla vita politica della città, accrescerne il senso di responsabilità e appartenenza. Formare gli individui ad una nuova coscienza politica, comprendere il senso della crisi economica, ricercare nuovi modelli di sviluppo armonico e di benessere collettivo. Favorire la sperimentazione e la ricerca di forme di autoproduzione, di risparmio energetico, di tutela e valorizzazione del territorio.

1 – IL BILANCIO PARTECIPATIVO
Bilancio partecipativo significa partecipazione diretta dei cittadini alle scelte economiche della città. Il bilancio comunale partecipativo, è un bilancio in cui una certa quota è destinata ad azioni determinate dalla scelta diretta dei cittadini. Questa pratica già attuata in vari comuni di Italia e d’Europa, implica lo studio delle migliori forme di attuazione del processo, emersione del bisogno, attori coinvolti, criticità, esame dei processi partecipativi.

2 – MONETA COMPLEMENTARE
Per restituire sovranità al popolo, e per sfrondare gli effetti più eclatanti della crisi economica in atto, è necessario avvalersi della moneta complementare, il cui utilizzo è simile a quello di una moneta tradizionale: assolve alla funzione intermediaria degli scambi ed è complementare perché non si pone in conflitto o in alternativa alla moneta ufficiale, nel nostro caso l’euro, ma vi si affianca.

3 – BANCA DEL TEMPO CITTADINA
La Banca del Tempo è un sistema di scambio che non prevede denaro, ma baratta competenze: la merce che si permuta è un’ora del proprio tempo, un’ora in cui si mette a disposizione degli altri la propria conoscenza o abilità in un determinato settore, in cambio dell’ora di qualcun altro.

4 – SCUOLA E FORMAZIONE
Crescere e far crescere. Interventi di formazione diretti agli insegnanti. Sperimentazione di metodologie didattiche che stimolino l’intelligenza creativa, le capacità latenti e la consapevolezza di sé.

5 – CULTURA DEL TERRITORIO
Arte e bellezza come valori con cui permeare il territorio. Per cui, valorizzazione dei beni artistici ma anche attenzione urbanistica alla bellezza di tutto il territorio, al paesaggio urbano e suburbano, mediante iniziative ed eventi finalizzati al recupero e/o al miglioramento di aree scarsamente valorizzate o degradate.

6 – AGRICOLTURA BRESCIANA
Dare impulso alle iniziative del territorio, alle produzioni biologiche e biodinamiche, ai mercati con prodotti locali, ai mercati di piazza, orti famigliari, piano di sviluppo delle aziende bresciane.

7 – AMBIENTE
Piano commerciale per la riqualificazione delle attività commerciali locali (piccole attività commerciali, negozi tipici) in alternativa ai centri commerciali. Favorire la formazione dei GAS – gruppi di acquisto solidale – e l’acquisto nei mercati rionali di prodotti locali (km zero), di prodotti biologici, favorire lo sviluppo di iniziative di autoproduzione. Nuove politiche di consapevolezza sulla produzione e gestione dei rifiuti.

8 – TRASPARENZA
Totale trasparenza sulle attività comunali. Implementazione di tecnologie open source per alleggerire i costi dell’amministrazione comunale. Strumenti di promozione della democrazia diretta e referendum propositivi.

Per approfondimenti, consigli, e collaborazioni vieni a trovarci su www.pinperbrescia.it