login newsletter
Menu Primario
Menu Secondario

Pubblicato da il 6 Dic 2014 in Le Idee | 1 commento

Alvin Rabushka certifica ufficialmente la riforma fiscale 15% del PIN

As leader of Partito Italia Nuova, Armando Siri’s carefully prepared 15% flat tax on natural persons and all forms of business income, including corporations, would jump start Italy’s moribund economy. PIN’s 15% flat tax would dramatically improve incentives to work, save, and invest, fostering an economic environment conducive to risk-taking and entrepreneurship. It would encourage businesses to expand and individuals to start their own businesses. It would stimulate job growth, which is vital to provide opportunities for Italy’s unemployed youth and new university graduates. The flat tax has been adopted in more than 35 countries, some small and some large, some advanced and others developing, all around the globe in Asia, Africa, Latin America, and Central and Eastern Europe. Scholars in the United Kingdom, Spain, Germany, and other countries have also drafted flat tax plans for their respective countries, but old generation politicians with old ideas continue to block these reforms. It’s time for new politicians with fresh ideas. Italy has a great opportunity to improve its economic conditions and global competitiveness by adopting the 15% flat tax. I whole-heartedly endorse Armando Siri’s plan.

Prof. Alvin Rabushka
Hoover Institution – Stanford University
Co-author with Robert E. Hall, “The Flat Tax”

 

La tassazione ad aliquota unica al 15% – accuratamente elaborata da Armando Siri, leader del Partito Italia Nuova – sulle persone fisiche e tutte le forme di reddito d’impresa, comprese le società, darebbe una spinta alla moribonda economia italiana. L’aliquota unica del PIN al 15% migliorerebbe notevolmente gli incentivi a lavorare, risparmiare e investire, promuovendo un ambiente economico che favorisce l’assunzione di rischi e l’imprenditorialità. Incoraggerebbe le imprese a espandersi e gli individui ad avviare un’attività in proprio. Stimolerebbe la crescita di posti di lavoro, che è fondamentale per fornire opportunità per i giovani disoccupati e neolaureati italiani. La tassazione ad aliquota unica è stata adottata in più di 35 paesi, alcuni piccoli ed alcuni grandi, alcuni avanzati ed altri in via di sviluppo, in tutto il mondo in Asia, Africa, America Latina ed Europa centrale e orientale. Anche studiosi di Regno Unito, Spagna, Germania e altri paesi hanno redatto piani di tassazione ad aliquota  per i loro rispettivi paesi, ma i politici di vecchia generazione con idee antiquate continuano a bloccare queste riforme. È tempo di nuovi politici con nuove idee. Adottando la tassazione ad aliquota unica al 15%, l’Italia avrebbe una grande opportunità per migliorare le sue condizioni economiche e la competitività globale. Con tutto il cuore, io appoggio il progetto di Armando Siri.

Prof. Alvin Rabushka
Hoover Institution – Stanford University
Co-autore con Robert E. Hall, “The Flat Tax”

1 Commento

  1. E’ certamente un concetto condivisibile, ma……come ottenerne l’accettazione politica, dopo decenni di retorica demagogica riguardo alla necessaria “punizione” per chi ha di più e la corrispondente “premiazione” di chi ha di meno?
    Forse contestualmente semplificando e rendendo più efficienti/efficaci le modalità esattive, in un convincente sforzo di soppressione della possibilità stessa di evadere ( nè ci sarebbe necessità di inventarsi alcunchè: sarebbe sufficiente ispirarsi alle normative fiscali vigenti nei Paesi in cui le tasse – alte o basse che siano – sono ordinariamente pagate da tutti)